..it
.it
Settimanale fondato nel 1972
Direttore Responsabile
Antonio Pirisi
 
HOME
News
Ambiente
Cultura
Lavoro
Oltremare
Politica
Salute
Spettacoli
Sport
Taccuino
 

>>> Ambiente index >>> FOTOGALLERY
WWF: Alghero, la Porta a mare della spazzatura. Chi salverà la bellezza?

ALGHERO - In una "lettera aperta" indirizzata al sindaco di Alghero Mario Bruno, il Delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada denuncia lo scempio dei cassonetti dei rifiuti che deturpano il paesaggio architettonico del centro storico della città catalana










ALGHERO - Il Forte della Maddalenetta

Alghero, 13 marzo 2018


«Il contesto è al contempo architettonico e paesaggistico in pieno centro storico: la scalinata a mare che dal Forte della Maddalena conduce alla banchina Garibaldi del porto storico di Alghero. Da questo scorcio ci si affaccia sul mare e lo sguardo può vagare sino a raggiungere il promontorio di Capo Caccia. Tale contesto esprime pienamente il concetto di paesaggio che si esplicita attraverso la conformazione visuale, ovvero quell’insieme di luci, colori, forme e linee che determinano un luogo; al tempo stesso esso esprime la bellezza che va intesa come idea-forza di un insieme che costituisce il patrimonio di identità collettiva. Essa è una conquista possibile, forgiata nel corso del tempo dall’operosità creativa degli uomini e da tutti coloro che hanno preceduto le presenti generazioni. Ma per mantenerla, noi contemporanei, dobbiamo adottare semplici gesti concreti, senza che nessuno possa esserne escluso per contribuire al mantenimento della bellezza e dell’integrità dei luoghi e del genius loci». Questo è l'inizio della "lettera aperta" indirizzata al sindaco di Alghero Mario Bruno del Delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada sul rapporto "ambiente" e bellezze architettoniche.
«Ma che cosa turba, contrastando indecorosamente, l'identità di questo luogo della città di Alghero? Questo straordinario contesto architettonico - denuncia Carmelo Spada - è utilizzato come un retrobottega (di alcune attività commerciali esistenti nella zona, n.d.r.), incredibilmente vi campeggiano ben 10 cassonetti della spazzatura».
Su questa situazione paradossale ed esteticamente sgradevole il delegato WWF Sardegna pone alcune domande: «Come è possibile che vengano posizionati i cassonetti della spazzatura in questo contesto di pregio? Questa è
bellezza? E’valorizzazione storico-architettonica e paesaggistica? A chi compete il compito di salvare la bellezza?».
«Siamo convinti - conclude Spada - che un gesto di sensibilità e di buonsenso debba portare all’eliminazione di questa insostenibile situazione con la rimozione di questi e di tutti i cassonetti dalla città antica individuando soluzioni adeguate e urbanisticamente sostenibili. E’ una questione non più procrastinabile per salvare la bellezza.
Auspichiamo, signor Sindaco, un Suo diretto interessamento per una adeguata fruizione e valorizzazione
storica e monumentale della città murata».
ALGHERO - Porta a mare. Forte della Maddalenetta

1966
1970
1971
1972
 
 

Editoriale Algherese Periodici