..it
.it
Settimanale fondato nel 1972
Direttore Responsabile
Antonio Pirisi
HOME
News
Ambiente
Cultura
Lavoro
Oltremare
Politica
Salute
Spettacoli
Sport
Taccuino
 

>>> Ambiente index >>> FOTOGALLERY
Crolla un bancale nel "magazzino all'aperto" di un supermercato sul marciapiede di via Botticelli

ALGHERO - L'incidente, che sarebbe accaduto a metà ottobre, fortunatamente, non ha avuto conseguenze per i pedoni che numerosi attraversano quel marciapiede, ma ad alcuni passanti, che hanno assistito al rovesciamento del pallet è andato il pensiero alla povera Sofia, la bimba rimasta schiacciata nel passeggino da un bancale al centro commerciale METRO di Assemini, è si sono posti alcune domande...

Alghero - Il bancale alto oltre due metri è appena crollato, un dipendente continua a movimentare la merce con un muletto (Foto amatoriale)


Alghero 02 dicembre 2016

L'incidente, che sarebbe accaduto a metà ottobre 2016 (e non sarebbe l'unico), in un "magazzino all'aperto" di un supermercato gestito disinvoltamente sul marciapiede di via Botticelli adiacente al condominio "Giorico", fortunatamente, non ha avuto conseguenze per i pedoni che numerosi lo attraversano durante tutto il giorno.

Quel marciapiede infatti è molto trafficato poiché mette in comunicazione, anche se maldestramente, per via di alcune soluzioni architettoniche (presenza di aiuole tra la strada e il marciapiede, scivolo per disabili lontano dagli incroci), via Mazzini con via Vittorio Emanuele all'altezza del campo di calcio Mariotti, la Palestra adiacente, l'officina Comunale e più in là il Cimitero.

Da alcune settimane, ci è stato segnalato dai condomini degli appartamenti prospicienti, i dipendenti del supermercato, dopo una breve interruzione (dal 17 agosto ai primi di ottobre) avrebbero ripreso (sino ad oggi che scriviamo), durante l'orario di apertura del punto vendita, a movimentare i bancali con carrelli elevatori e muletti (dai box adibiti a "magazzino" al punto vendita e viceversa, attraverso un varco - che spesso rimarrebbe incustodito - con tanto di cancelletto, praticato nella ringhiera di protezione dello scivolo) occupando tutto il marciapiede (oltre 200mq) di via Botticelli.
Gli stessi dipendenti avrebbero quindi ripreso a spacchettare i colli sul marciapiede e ad impilare sui bancali stessi cartoni da imballaggi (stoccati successivamente a fine giornata nei "box" sino a raggiungere il "pieno carico" di un tir che li trasporterebbe allo smaltimento), incuranti del passaggio dei pedoni che spesso sono costretti a scendere sulla strada adiacente, sprovvista, per giunta, dal lato opposto, di altro marciapiede.

Il rovesciamento del pallet, con numerosi cartoni di merce finiti per terra, recuperati successivamente da tre dipendenti, non è passato inosservato ad alcuni passanti, che ci hanno segnalato l'incidente anche con le foto che pubblichiamo, e ai quali, ci hanno riferito, è corso il pensiero alla povera Sofia, la bimba rimasta schiacciata, pochi giorni prima di questo fatto di cui sono stati testimoni oculari, nel passeggino da un bancale al centro commerciale METRO di Assemini, e si sono posti alcune domande... alle quali vorrebbero risposte esaustive e tranquillizzanti anche attraverso Alghero Cronache.

La prima domanda: a che titolo verrebbe utilizzato (affitto, comodato d'uso - con contratto registrato - da parte del proprietario dei locali di vendita adiacenti e dei box utilizzati come "magazzini", oppure concessione del suolo pubblico - con pagamento della relativa tassa - da parte del Comune) dai responsabili del supermercato che ha l'ingresso in via Vittorio Emanuele, il marciapiede di oltre 200 mq in Via Botticelli, apparentemente pubblico (infatti non esisterebbero sul luogo indicazioni di proprietà privata), gestito come un "magazzino all'aperto" (fin dall'apertura del punto vendita avvenuta oltre un anno fa) durante tutti i giorni lavorativi?

La seconda: con quali eventuali autorizzazioni e/o prescrizioni da parte degli uffici competenti: Ufficio commercio del comune di Alghero (SUAP), Polizia Urbana (viabilità - suolo pubblico), Vigili del Fuoco (sicurezza - prevenzione incendi - protezione civile), verrebbe permessa l'esistenza di un'attività commerciale sotto forma di "magazzino all'aperto" trattandosi di suolo pubblico o comunque adibito al transito pedonale, senza alcuna limitazione di transenne o recinzioni o avvisi di pericolo?

La terza: il personale incaricato, dal momento che lavora anche all'aperto, in mezzo ai passanti, sarebbe qualificato ad operare con mezzi meccanici di trasporto merci (carrelli, muletti) e i titolari attuerebbero tutte le misure di prevenzione e protezione da ogni rischio degli stessi lavoratori, rispettando le norme sulla salute e la sicurezza anche di terzi?

I condomini del palazzo "Giorico", che avrebbero già segnalato la situazione di pericolo e disagio alle autorità locali e all'impresa di costruzione dell'immobile (pare sinora senza alcuna risposta), oltre che essere preoccupati per ragioni di sicurezza per anziani, donne e bambini, anche per una questione di decoro urbano, si sono rivolti al nostro giornale auspicando che il marciapiede di via Botticelli ritorni ad essere totalmente libero per i pedoni.

Come sempre giriamo la questione alle "autorità competenti".

ARTICOLI CORRELATI

Segnalazione dei residenti: Potenziale pericolo per i pedoni per movimentazione merci sul marciapiede di via Botticelli

Segnalazione dei residenti: Marciapiede di via Botticelli liberato dai pallet di merci e imballaggi

Alghero Via Botticelli - Nella sequenza delle immagini tre dipendenti del supermercato provvedono ad impilare l'altra metà dei colli crollati da un bancale di oltre due metri su un nuovo pianale (Foto amatoriale)
Alghero Via Botticelli - Da oltre un anno i dipendenti del supermercato utilizzano il marciapiede per movimentare i bancali (Foto amatoriale)
Alghero Via Botticelli - Alla luce anche di quanto accaduto al Metro di Assemini i residenti auspicano un intervento delle autorità competenti (Foto amatoriale)

1966
1970
1971
1972
 
 

Editoriale Algherese Periodici - Privacy