..it
.it
Settimanale fondato nel 1972
Direttore Responsabile
Antonio Pirisi
HOME
News
Ambiente
Cultura
Lavoro
Oltremare
Politica
Salute
Spettacoli
Sport
Taccuino
 

>>> Ambiente index >>> FOTOGALLERY

Alghero, via Mazzini - angolo via Botticelli
Pericolo "percolato" dai cassonetti dell'umido


ALGHERO - I contenitori rotti da mesi rilasciano i liquami sull'asfalto accanto al marciapiede. La campana del vetro straccolma da settimane "autorizza" gli "incivili" a depositare accanto alla stessa ogni tipo di rifiuto compreso un "boiler"

ALGHERO - Via Mazzini - angolo via Botticelli (foto amatoriali di un residente)

Alghero, 10 agosto 2016

Neppure un mese fa in questo sito (via Mazzini - angolo via Botticelli) i vigili urbani per l'ambiente di Alghero avrebbero elevato contravvenzioni (cinquanta euro?) a quattro casalinghe sorprese a conferire rifiuti senza differenziarli.
In quella occasione, raccontano i presenti, la situazione era pressoché analoga a questa fotografata oggi (10 agosto 2016): campana del vetro strapiena, rifiuti di ogni genere attorno alla campana, ma soprattutto liquami maleodoranti rilasciati dal fondo rotto dei raccoglitori dell'umido. Sembra che lo stesso giorno dell'intervento dei vigili urbani i rifiuti attorno alla campana siano stati rimossi da una squadra di operatorii ecologici, la campana svuotata dal vetro solo qualche giorno dopo, ma per il "percolato" mai nessun intervento né di sostituzione dei recipienti né di ripulitura e disinfestazione del suolo.
I contenitori sono sempre gli stessi e i liquami continuano a fuoriuscire inquinando la strada, il marciapiede adiacente e rendendo irrespirabile l'aria ai passanti e ai residenti. Si noti che il "percolato" scorre davanti ad uno scivolo (passo carraio senza cartello) che porta ad un deposito merci di un supermercato e agli stessi box del condominio "Giorico" di via Mazzini, angolo via Botticelli.
Ora, bene che il Comune sanzioni i cittadini poco attenti alla differenziata, ma cosa fa per la salvaguardia della salute dei cittadini, che sanzioni dovrebbe applicare, in proporzione, contro chi inquina e mette a repentaglio la sicurezza dei passanti?

A proposito dei passanti, ci è stata segnalata da alcuni residenti, a poca distanza dal luogo incriminato, una situazione di "potenziale pericolo", per l'uso quanto meno "strano" del marciapiede di via Botticelli, da parte di una ditta della grande distribuzione che ha qui la sede di vendita, che lo utilizzerebbe tutto il giorno, durante l'orario di apertura, per la movimentazione delle merci, spacchettamento dei pallet, stoccaggio temporaneo degli imballaggi, manovrando disinvoltamente "muletti" e "carrelli elevatori" durante il transito dei pedoni.
I residenti chiedono di sapere se il marciapiede adiacente a via Botticelli è pubblico o privato, se è pubblico, a che condizioni sia stato concesso il suolo pubblico da parte del Comune ad un privato, e se privato, quali provvedimenti dovrebbero essere adottati dagli utilizzatori per la sicurezza dei passanti e chi dovrebbe controllare.
Giriamo le domande alle autorità competenti.

Il "percolato" scorre davanti ad uno scivolo che porta ad un deposito merci di un supermercato e ai box del condominio "Giorico"
I "pallet" di merci e imballaggi vengono depositati nel "magazzino all'aperto" ogni mattina sul marciapiede di via Botticelli e ritirati la sera
I pedoni in via Botticelli in transito da e per via Mazzini - Via Vitt. Emanuele e i condomini del palazzo "Giorico" costretti a fare "slalom" tra i "pallet" alti anche due metri
La signora con la busta della spesa deve scansare il "muletto" guidato da un operatore del magazzino

 
« »
1966
1970
1971
1972
 
 

Editoriale Algherese Periodici - Privacy