..it
.it
Settimanale fondato nel 1972
Direttore Responsabile
Antonio Pirisi
HOME
News
Ambiente
Cultura
Lavoro
Oltremare
Politica
Salute
Spettacoli
Sport
Taccuino
 

>>> Sport index >>> FOTOGALLERY
L'Hac Nuoro si gioca in casa la salvezza

NUORO - Sabato, alle 17 nella Palestra Polivalente contro il Vigasio - Al via la seconda fase del campionato di A1 femminile di pallamano









Luana Pistelli e l'allenatore Roberto Deiana
Nuoro, 25 febbraio 2011
Si ricomincia. Sabato (ore 17 palestra Polivalente) l'Hac Nuoro ritorna in campo per la prima giornata della seconda fase del campionato di A1 femminile di pallamano contro il Vigasio. Una fase ad orologio, che si disputerà con solo partite di andata (cinque turni in tutto) e che vedrà le barbaricine - che hanno chiuso la prima fase al quarto posto - dopo il match casalingo contro le venete, giocare solo un'altra gara davanti al pubblico amico, il prossimo 2 aprile contro il Messana.
La formazione allenata da Roberto Deiana poi sarà attesa da tre gare in trasferta: il 5 marzo a Salerno contro l'Itc, il 26 marzo a Sassari contro le cugine della Verde Vita e il 9 aprile contro il Teramo. Ma è subito la prima giornata il piatto forte di questa seconda fase per Nuoro, che conquistando i tre punti col Vigasio, e sperando che Messana non passi a Salerno, blinderebbe la salvezza.
È questo il pensiero anche di Luana Pistelli pilastro della squadra nuorese «Per noi quello contro il Vigasio sarà un match fondamentale per confermare il quarto posto. In questa seconda fase avremo solo due gare casalinghe con il Vigasio appunto, e Messina e non possiamo sbagliarle. Sabato sarà una partita da giocare al massimo dove dovremo cercare a tutti i costi di sfruttare il fattore campo». Nei precedenti di questa stagione le due squadre sono in perfetta parità: in Veneto avevano vinto Scamparle e compagne 37 a 31, in Sardegna l'Hac 39 a 32, e anche il risultato finale di sabato non sarà scontato. «Il Vigasio - conferma Pistelli - è una squadra imprevedibile, capace di qualsiasi risultato. Sulla carta ha giocatori che la rendono una delle migliori squadre di tutto il campionato. Per questo non correremo il rischio di sottovalutare l'avversario, se vogliamo fare bene dobbiamo tener conto che loro hanno cambiato allenatore, e vogliono rifarsi della sconfitta subita a Nuoro. In più saranno motivate anche dal fatto che si giocheranno gran parte delle chance salvezza. Ora che a sei punti, e con una sconfitta precipiterebbero a nove, complicandosi la corsa salvezza».
Insomma vietato sbagliare per l'Hac contro un Vigasio che rispetto all'ultima apparizione a Nuoro ha cambiato allenatore, e soprattutto marcia, battendo le serbe del Vrnjacka Banja è volata ai quarti della Challenge Cup dove dovrà vedersela con le francesi del Nimes.
Ma Nuoro non è spaventata, anche se sa bene che non deve commettere l'errore di sottovalutare l'avversario. «La squadra sta bene - spiega Pistelli - sono positiva, ma in partite come queste conta più la testa e la voglia di vincere che le gambe. Per noi quarto posto o salvezza tutto dipende dalla gara di domani. Noi proveremo a difendere l'attuale posizione in classifica ma senza perdere di vista quelli sono i nostri veri obbiettivi. Giochiamo partita dopo partita, un passo alla volta, perché se guardiamo troppo in alto, rischiamo di perdere di vista il nostro reale obbiettivo».
Anche l'allenatore dell'Hac Nuoro Deiana non si fida e avverte «Questa con il Vigasio è la partita che temo più di tutte. Perché l'ultima volta abbiamo vinto senza grossi problemi e le ragazze, inconsciamente, - spiega - potrebbero sottovalutare il match. Sto cercando di motivarle e ricordagli che con una vittoria avremo praticante in tasca la certezza della salvezza».

 
« »
1966
1970
1971
1972
 
 

Editoriale Algherese Periodici