..it
.it
Settimanale fondato nel 1972
Direttore Responsabile
Antonio Pirisi
HOME
News
Ambiente
Cultura
Lavoro
Oltremare
Politica
Salute
Spettacoli
Sport
Taccuino
 

>>> Cultura index >>> FOTOGALLERY
Il ritorno dei "Giganti di Mont'e Prama"

CABRAS - Lettera del Sindaco Cristiano Carrus al Presidente della regione Ugo Cappellacci «Le statue rappresentano per la comunità di Cabras una componente fondamentale delle proprie radici culturali»

Da sin. I Giganti di Mont'e Prama (particolare) -
Il Sindaco di Cabras Cristiano Carrus
Cabras, 13 gennaio 2011
Ill.mo Presidente,
attendiamo da tempo una risposta da parte Sua in merito al ritorno dei "Giganti di Mont'e Prama" presso il nostro Comune. Le statue infatti, rappresentano per la comunità di Cabras una componente fondamentale ed insostituibile delle proprie radici culturali con una forte valenza culturale ed identitaria.
Come ribadito in diverse occasioni, la presenza dei Giganti di Mont'e Prama nel nostro Comune, rappresenterebbe per l'intero territorio provinciale una possibilità unica di sviluppo economico che coinvolgerebbe l'intera area dell'Oristanese, con l'attrazione di nuovi flussi turistici regionali, nazionali ed internazionali costituendo un volano di sviluppo per gli altri settori economici.
Dopo l'approvazione dell'ordine del giorno, inerente il progetto delle statue di Mont'e Prama, da parte del Consiglio Comunale e di quello Provinciale, dove si è ribadita l'esigenza che i giganti ritornino nel luogo d'origine e più precisamente presso il museo civico di Cabras, l'Amministrazione Comunale, durante una conferenza stampa, ha presentato il progetto preliminare per l'esposizione delle statue, presso il museo civico di Cabras. Progetto che parte da una ferma convinzione, quella della indivisibilità delle statue. Un progetto che vede il museo civico di Cabras, dal punto di vista culturale, il contenitore museale più idoneo ad ospitare i giganti. Infatti, in funzione dell'immediata acquisizione delle statue, si intende provvedere alla loro esposizione nella struttura esistente, rispettando il criterio cronologico che guida l'esposizione museale.
Il sito di Monti Prama, verrebbe inserito dopo la sezione dedicata al villaggio preistorico di Cuccurru is Arrius e prima della città fenicio-punica e poi romana di Tharros. Tutto il lavoro realizzato, costituisce, dopo l'accordo importantissimo fra Comune e Provincia, la base per il ritorno delle statue a Cabras e la dimostrazione concreta che il Museo, a differenza di quanti dicono il contrario, è assolutamente idoneo ad ospitare le statue.
E' tempo che la Regione Sardegna si esprima e condivida il progetto di Comune e Provincia, sono convinto infatti, che Lei Presidente, condivida il progetto e il ritorno delle statue nel loro luogo d'origine.
In attesa di un Suo cenno di riscontro alla presente, porgo i più sinceri saluti

Il Sindaco di
Cabras
Cristiano Carrus


>>>
REGIONE - Risposta del Presidente Ugo Cappellacci al Sindaco di Cabras Cristiano Carrus

 
« »
1966
1970
1971
1972
 
 

Editoriale Algherese Periodici